Prime impressioni dal Bundestag

0

Durante il secondo giorno del mio momentaneo nuovo posto di lavoro – nell’ambito di uno stage al Bundestag di due settimane- sono riuscita a farmi una prima idea del modo di lavoro del Bundestag tra consultazioni, gruppi di lavoro e riunioni plenarie.

L’ufficio del deputato Marian Wendt MdB – nel quale finora ho trascorso pochissimo tempo- si trova al sesto piano dell’edificio Paul- Löbe. C’è da dire che a parte del Reichstag (la Camera dei Deputati tedesca) il Bundestag dispone di altri edifici. Le abbreviazioni PLH, JHK e MEL significano Paul Löbe, Jakob Kaiser e Marie Elisabeth Lüders. Tutti personaggi notabilissimi della storia tedesca.

I vari edifici sono connessi tramite dei corridoi e dei ponti pedonali – però ciò nonostante uno riesce a smarrirsi facilmente.  Da un appuntamento all’altro quindi bisogna fare il conto di impiegare minimo 15 minuti in modo di potersi informare in tempo sull’inizio e lo svolgimento della seduta. Per la partecipazione alle riunioni plenarie bisogna iscriversi in tempo come visitatore oppure ospite e andarsi a prendere i biglietti entro le 12 alla sede responsabile. Il mio piano – oggi dalle 16:25 alle 18:10 – di visitare la riunione plenaria del Ministero per la famiglia, gli anziani, le donne e i giovani l’ho dovuto cambiare a causa di una spontanea seduta di frazione. Grazie al mio nuovo time management sono riuscita ad arrivare in tempo in sala plenaria potendo seguire così una parte del dibattito del Ministero per la salute.

Da alcuni visitatori che siedono accanto a me vengo domandata perché la sala è così vuota. C’è da dire che per ogni giorno di seduta plenaria c’è un’agenda piena di tantissimi argomenti vari la quale viene trattata sotto la guida del presidente del Bundestag. Mettendosi d’accordo con i vari gruppi politici è stato deciso che in primo luogo ci siano presenti solamente i deputati responsabili per l’argomento discusso. Solo per le questioni con superiore significato come per esempio le dichiarazioni del governo, la presentazione del bilancio oppure delle votazioni nominali esiste un obbligo di presenza per tutti i membri. Ed oltre agli appuntamenti nell’assemblea generale i deputati hanno anche altri impegni che devono sbrigare fino a tarda sera come le sedute dei gruppi regionali, sedute del gruppo di lavoro e dei comitati, udienze, colloqui ma naturalmente anche degli incontri con classi e gruppi visitatori del collegio elettorale.

L’articolo è stato scritto da Patricia Liberatore, coordinatrice di progetto della Fondazione Konrad Adenauer in Italia durante uno stage di due settimane nel Bundestag.

Share.

Leave A Reply