Francesco innalza i cuori di Piazza San Pietro

0

Pochi contavano su una conclusione così veloce del conclave. “Il mio istinto diceva ‘venerdì’”, confessa un pellegrino che sfida la pioggia, in attesa della fumata bianca dei cardinali. Poi tutto è andato in modo diverso. Il fumo, inizialmente grigiastro, si è fatto bianco, bianco e ancora bianco.

In un primo momento, il nome dell’ex- Arcivescovo di Buenos Aires, il Cardinale Jorge Mario Bergoglio, diceva ben poco alla gente. Bergogoglio – questo nome non lo aveva letto sui giornali e perfino la ‘lista dei papabili’ non conosceva il padre gesuita. Tuttavia, un parroco africano vicino a me, sapeva dove avrebbe avuto le sue radici il nuovo Papa: in Argentina!

Un sudamericano? Visi sorridenti, lacrime di gioia, pelle d’oca e alla fine il nuovo Capo della Chiesa Cattolica è comparso al balcone: Francesco – tutto in bianco, senza mozetta, né stola, né croce ornata. Se ne stava lì, sobrio, a chiedere ai credenti di benedirlo e quindi di pregare per lui, prima di assolverli dai peccati e augurare loro la buonanotte.

San Pietro era in rivolta. Nessuno si aspettava parole tanto amichevoli e semplici. ‘Un Papa buono’ si mormora tra la folla. Con i suoi gesti modesti ha innalzato i cuori dei fedeli. Francesco – dal suo nome, i fedeli presagiscono che quest’uomo smuoverà qualcosa.

Traduzione a cura di Veronica Tomassini.

Share.

Leave A Reply